ARM annuncia il rilascio di quattro nuovi chip

ARM Holdings, nota azienda di microprocessori inglese, ha annunciato il rilascio di nuovi IP designs per il mercato mainstream che promettono di migliorare l’esperienza degli utenti in diversi modi: con smart assistants più rapidi e reattivi, con alte performance, con videogame mobile più sofisticati ed infine con tecnologie di visualizzazioni di immagini più nitide.

Arm ha presentato anche due nuove unità di elaborazione neurale (NPU) che entreranno a far parte della gamma Ethos NPU, costituita dal chip Ethos N77 e dalle new entry N57 e N37, quest’ultime destinate al mercato mainstream (fascia media).

Tali caratteristiche offrono una moltitudine di vantaggi, come maggiore velocità di elaborazione, maggior durata della batteria attraverso l’ausilio di varie memorie integrate, maggior sicurezza e minor rischi nella esposizione di dati. Attraverso l’implementazione winograd tali chip possono garantire performance superiori anche del 200% rispetto alle soluzioni concorrenti.

ARM ha svelato anche la GPU Mali-G57, che rispetto ai predecessori garantisce un miglioramento superiore fino a 1,3 volte. Vi è un miglioramento del 30 % per quanto concerne l’efficienza energetica, e del 60 % per quanto riguarda le applicazioni di machine learning rispetto alle GPU precedenti.

ARM

L’ultimo della serie annunciata da ARM è la DPU (display processing unit ) Mali D-37, ideato e progettato per dispositivi entry-level e low cost. Per quanto riguarda le performance, vi è un miglioramento del 30 % nel ecosistema dell’efficienza energetica. Il nuovo chip è disponibile in diversi form factor, e può essere integrato in vari sistemi, come display smart ed elettrodomestici.

ARM

Tali chip sono ideali in particolar modo per ecosistemi dei smart assistant. Ora non spetta altro che visionare in che modo le aziende utilizzeranno e implementeranno tali chip nei loro corrispettivi device.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.