Banana Pi BPI-M4 – Un compatibile di classe M.2

Banana PI BPI-M4

Banana Pi BPI-M4 utilizza un chip Realtek RTD1395. Si tratta di un processore Cortex-A53 quad-core a 64bit, ma con un’interfaccia M.2 PCIe ed 8G eMMC.

Il fenomeno della produzione di hardware compatibile affonda le proprie radici negli Anni Sessanta del secolo scorso. Allora l’industria giapponese spalleggiata dai produttori di chip in Estremo Oriente iniziò a riprodurre i circuiti elettronici americani miniaturizzandoli. Tale pratica comportava un costo ed un consumo energetico per l’uso decisamente inferiori.

Durante gli Anni Settanta il fenomeno si estese sui computer mainframe, sino ad allora eswclusiva IBM: produttori del caibro di Amdahl e Hitachi presentarono i propri “compatibili” con prestazioni migliori rispetto ad IBM, ed un costo inferiore. Negli Anni Ottanta il fenomeno si presentò con Apple, che in breve tempo vide il mercato arricchirsi di home computer compatibili dai nomi altisonanti di Lemon ed Orange. E il fenomeno proseguì poi con l’avvento el Personal Computer.

E oggi?

Non suscita scalpore, quindi, che anche nel variegato campo dei single board computers si presenti un fenomeno simile: il Raspberry PI è stato di recente affiancato da Orange PI e da Banana PI di cui parleremo oggi.

Banana Pi BPI-M4 presenta 1 GB di RAM e 8 GB eMMC. Dispone inoltre di WiFi a bordo per connessioni b/g/n/ac e BT 4.2. Dal punto di vista delle porte, il BPI-M4 ne ha 4 USB 2.0, 1 porta USB TYPE C, 1 porta HDMI, 1 audio jack. il supporto per l’interfaccia M.2 Key E PCIE 2.0.

Il chip RTD1395 è dotato di un quad-core CPU ad alte prestazioni, l’ARM Cortex-A53, con 512K L2 cache embedded. Il chip integra anche un efficiente unità grafica (GPU) ARM Mali-470 per velocizzare la grafica 2D e 3D. Per l’accelerazione dell’ OSD e della user interface 2K, lo Streaming Engine fornito dal RTD1395 offre le più comuni primitive di grafica. La CPU è dedicata alle applicazioni, mentre la magggioranza delle funzioni del chip RTD1395 è dedicata alla manipolazione dei dati, al decoding di stream video in diversi formati (ad esempio 4K2K H.265, Full HD MPEG1/2/4/H.264/H.264 MVC, AVC/VC-1, VP8, VP9, AVS, AVS plus, HD JPEG). Il video DSP è in grado di gestire l’encoding del formato H.264 in Full HD. Il video decoding e l’encoding possono essere eseguiti simultaneamente.

Banana PI characteristics

Caratteristiche:

  • Realtek RTD1395 ARM Cortex-A53 Quad-Core 64 Bit
  • Mali 470 MP4 GPU OpenGL ES 1.1/2.0 H.264 H.265, 2K4K
  • 1 GB DDR4 (option 2 GB)
  • 8G eMMC flash (max 64 GB)
  • 10/100 Mbit/s Ethernet e modulo RTL8821 di supporto per Wi-Fi 802.11 b/g/n/AC + Bluetooth 4.2
  • USB 2.0 TYPE C
  • Slot M.2 Key E PCIE 2.0 and USB 2.0
  • Supporto PoE

Il BananaPI-M4 ha lo stesso fattore di forma del Raspberry Pi 3B+
Banana PI vs Raspberry PI

ed è compatibile con il modulo Raspberry pi PoE.

Banana PI compatible with Raspberry PoE

In figura lo slot PCIE 2.0 per M.2 key E and USB 2.0

Banana PI with M.2 PCIe interface

In ultima analisi, si tratta di una scheda compatibile orientata al trattamento dei flussi video. L’aspetto della compatibilità è elevato. L’utilizzo dell’interfaccia M.2 è una piacevole novità, mentre non è ancora noto l’effettivo consumo della scheda sotto carico. Banana PI risulta certificato per Android, Aarch Linux 32 e 64, Ubuntu e Raspbian. Il tutto per un prezzo suggerito di 38 dollari.

Troverete online la wiki aggiornata: http://wiki.banana-pi.org/Banana_Pi_BPI-M4

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.