Raspberry Pi 4 con SSD: velocissimo a caro prezzo

PI con SSD esterna

Abbiamo testato un Raspberry PI 4 con dati caricati su un SSD M.2 NVMe ed eseguito alcuni test. I risultati sono stati incredibili.

Quando si connette un SSD esterno ad un  Raspberry Pi 4 B, si ottengono app che si aprono più velocemente e trasferimento di files più rapido. Uno dei maggiori vantaggi del nuovo Pi 4 è infatti rappresentato dall’interfaccia USB 3.0. I precedenti modelli di  Raspberry Pi erano limitati dal sistema USB 2: in teoria  480 Mbps / 60 MBps come velocità massima quando connesso con una memoria di archiviazione esterna. Il nuovo modello  ha invece una interfaccia in grado di raggiungere teoricamente 5 Gbps / 620 MBps. Nel mondo reale si otterrà al massimo la metà di tale velocità, ma si tratta comunque di velocità tre o quattro volte superiori alle precedenti.

Per fare un confronto, il lettore di card microSD sul Raspberry Pi 4 può gestire al massimo teorico di 50 MBps, il doppio della banda disponibile sul  Pi 3 B+. Ma di quanto, esattamente, è più veloce un SSD rispetto ad una card microSD di alta qualità? Per testare l’hardware, abbiamo collegato un SSD M.2 NVMe all’interno di un contenitore USB ad un Raspberry Pi 4 per far girare alcuni test.

Condizioni di test

Come SSD esterna, abbiamo utilizzato una Western Digital Blue SN500 all’interno di un contenitore con connettore USB. La card microSD utilizzata sia sul Raspberry Pi 4 B che sul Pi 3 B+ era una card SanDisk 64GB Class 10.

Leggi l’articolo completo su Gamesource.it

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.